DISTRETTI
INDUSTRIALI ITALIANI

Delegazione francese nel Veronese per studiare i distretti e i contratti di rete, modelli da esportare

Mestre, 11 luglio 2011

La Francia “studia” i distretti italiani. Grazie all’organizzazione dell’Ambasciata di Francia in Italia, della Federazione dei Distretti Italiani e del ministero dello Sviluppo economico, infatti, una delegazione di parlamentari francesi è stata ospite dell’azienda Ici Caldaie di Zevio (Verona) dove le è stata illustrata la realtà delle reti di impresa e dei distretti produttivi italiani e veneti.

La visita è avvenuta nel quadro di una missione d’informazione sulle sfide del commercio estero francese, per analizzare l’andamento del commercio estero italiano, in particolare la dinamica dell’export distrettuale, in un’ottica di benchmarking con il tessuto produttivo del Nord Est italiano.
Nell’incontro sono state approfondite le dinamiche che caratterizzano i distretti italiani, le politiche attivate a supporto delle aziende e i nuovi strumenti a disposizione del sistema produttivo italiano quale è il contratto di rete.
La delegazione era guidata da M. Axel Poniatowski, deputato e presidente della Commissione degli Affari esteri dell’Assemblea nazionale. Con lui erano presenti  M. Philippe Cochet, deputato e relatore della missione, e M. Arnaud Rohmer, amministratore della Commissione degli Affari esteri dell’Assemblea nazionale.
I parlamentari erano inoltre  accompagnati da un referente dell’Ambasciata francese in Italia, Marc Maupas-Oudinot, ministro-consigliere per gli affari economici dell’Ambasciata di Francia,  Joël Meyer, console generale di Francia a Milano e Aurélia Brunon, responsabile Finanza e gestione pubblica dell’Ambasciata di Francia. 
Dopo i saluti di Emanuela Lucchini, amministratore delegato di Ici Caldaie, si sono succeduti gli interventi sulle reti e sui distretti. In particolare, Alberto Zerbinato, presidente della “Rete delle imprese  Energy4Life”, ha risposto alle numerose domande riguardanti le attività della rete costituita per permettere il risparmio energetico negli edifici civili, residenziali e produttivi, garantendo un servizio innovativo nel risparmio energetico e un costante controllo sul buon funzionamento dell'impianto. È costituita per ora da partner che assicurano tre risorse essenziali: tecnologia, performance e finanza.
Marcello Fantini per Veneto Clima, il  Distretto Veneto della Termomeccanica, ha poi illustrato la normativa che regola i distretti e come Confindustria Verona, attraverso il Consorzio Coverfil, abbia agevolato la progettualità delle aziende aderenti ai distretti e poi abbia contribuito a costituire sei Contratti di rete, dei quali sono state illustrate le principali caratteristiche.
Infine, Filippo Maria Carraro, membro del Comitato tecnico della Federazione dei Distretti Italiani, ha presentato l’associazione, soffermandosi sul ruolo dei distretti nel panorama economico italiano e le attività e gli obiettivi della Federazione, rispondendo poi a questioni specifiche relative alla governance del distretto della Meccatronica, di cui Carraro è anche rappresentante. 
I deputati francesi si sono mostrati molto interessati al tema del regime giuridico applicato ai distretti e alle reti di impresa. Si sono poi soffermati sugli aiuti pubblici e sulle modalità di organizzazione dell’export delle imprese di un distretto.
L’interesse dimostrato è stato elevato, tanto che la delegazione francese si è riproposta di tornare nel Veneto per approfondire ulteriormente altre realtà distrettuali. 

Nella foto allegata: la delegazione francese e i rappresentanti italiani all’interno della Ici Caldaie.

Ufficio stampa Federazione Distretti Italiani

AllegatoDimensione
delegazione_francese_alla_ici_caldaie.jpg1.09 MB
Progetti Area riservata Canale Youtube
Federazione dei Distretti Italiani
Sede Segreteria:
c/o Unioncamere Veneto
Via delle Industrie 19/D - Edificio Lybra
30175 Marghera - Venezia
Tel. +39 041 0999 337
Fax +39 041 0999 303
Cod. Fisc. 90032590029
segreteria@distretti.org